Il fiore che sa di bitume

A sud, Puglia, Calabria e Sicilia, c’è un fiore che sa di bitume. Nasce da una pianta, la Psoralea bituminosa o bitumaria bituminosa, tipica dell’Arabia Saudita ma che cresce spontaneamente anche nell’area del mediterraneo. “Sorella” di una specie ornamentale profumata, ha foglie che, se stropicciate, emanano un caratteristico odore di bitume, derivato dalle tante ghiandole resinose che possiede.
I suoi capolini violetti fioriscono alla fine della primavera o all’inizio dell’estate tra gli arbusti e sui pendii assolati. Scoperta da Linneo, era usata in passato come espettorante nelle affezioni dell’apparato respiratorio.